UFASHON

AltaRoma Alta Moda SS 2018, Sabrina Persechino

ƞλεκτρον 
Elektron “la via dell’ambra”

La collezione primavera/estate 2018 ripercorre la “via dell’ambra”, un tempo detta anche via Imperiale, luogo di estrazione della pietra che gli Antichi Greci chiamarono elektron con il significato di “il brillante, il luminoso” considerandola come  la “sostanza del sole”. Questa strana pietra, trasparente, combustibile, molto leggera, calda al tatto, di colore giallo luminoso divenne centro di interesse non solo per commercianti e scienziati, ma entrò anche nel mondo dell’arte, della  poesia e della letteratura.

Omero racconta che grani di ambra erano in una collana di Penelope, mentre Sofocle  crea addirittura il mito di Melagro, dove perle di ambra erano le lacrime versate dalle sorelle di Melagro per la sua morte. E diventarono  ancora perle di ambra le lacrime delle Eliadi, le sorelle di Fetonte che accorsero sulle rive dell’Eridano quando precipitò con il carro. Nel 600 a.C. Talete di Mileto scoprì che l'ambra presentava la proprietà di elettrizzarsi per strofinio. L'elettricità prende il nome dal termine greco che la indica (ƞλεκτρον,elektron).

L'ambra in realtà non è altro che la fossilizzazione o solidificazione nel tempo della resina emessa dalle conifere della famiglia delle Araucariaceae e delle Pinales tipiche delle foreste decidue dell’area baltica, da cui origina la via dell’ambra. E’ traslucida, di un colore che può variare dal giallo al rossiccio al bruno fino ad arrivare al verde. A questi colori, che vanno dall’oro al verde reseda e all’ultra-violet alle forme arboree delle Araucariaceae e delle Pinales si ispirano gli outfit di Sabrina Persechino; lineari e geometrici, come sempre di forte impronta architettonica, ma di estrema eleganza e sensualità. Immancabili il bianco e il nero.

Sempre presenti nella collezione, tra gli outfit da giorno, i capi spalla in grado di “vestire da soli” e sostituire l’abito,  e le tute, essenziali ma di impatto incisivo, oltre che abiti da cocktail e da grande soirée .Rigorosi e di evidente raffinatezza ed equilibrio formale, la semplicità compositiva non è mera questione estetica, ma anche percettiva: tessuti in rafia e seta per il bianco, rete di seta e metallo per l’oro, piquet di seta ordito a emulare le conifere baltiche per il verde reseda, cady e pelle per l’ultra-violet, valorizzano gli abiti anche nella sensazione tattile. 

 

Ispirazione: La via dell'Ambra
Lunghezze: tutte
Ampiezze: soprattutto slim esaltando le forme femminili con inediti giochi di volume
Colori: bianco, grigio perla, viola, verde reseda, magenta, nero
Tessuti: rafia, seta, piquet, cady, pelle

AltaRoma Alta Moda SS 2018, Sabrina Persechino

ƞλεκτρον 
Elektron “the amber road”

The spring/summer 18 collection travels through the “amber road”, once known as  Imperial route, the place where they used to extract  the stone that Ancient Greek called elektron, meaning “the shining, the brightening” considering it “the substance of sun”. This strange stone, transparent, combustible, very light, warm at touch, bright yellow, became the centre of interest not only for merchants and scientists, but also related to the world of art, poetry and literature.

Omero narrates that amber grains were on Penelope’s necklace, while Sofocle creates the “myth of Melagro” where pearls of amber were the tears poured by the sisters of Melagro for his death. And they again became pearls of amber, the tears of the Eliads, sisters of Fetonte, who ran on the banks of the Eridan river when the wagon fell. In 600 a.c Thales from Mileto discovered that amber had the property to electrify itself when rubbed. Electricity takes its name from the Greek name of the amber stone : Hλεκτρον,Elektron. The amber stone is the fossilization and solidification during time, of the resin emanated from the Araucariaceae and Pinales:  family of conifers that are characteristic from the forests of the Baltic area, where the “amber road” has its origins.

It’s translucid, the color variates from yellow, to reddish, dark brown til green. To these colors, from gold to reseda green and ultra violet and the arboreal shapes of the Araucariaceae and Pinales are the outfits of Sabrina Persechino inspired; linear and geometric, with a strong architectural sign as usual, yet of extreme elegance and sensuality. The black and the white, certain in the color palette. Always present in the collection, in the day outfits, the coats that  “makes the outfit” and substitute the dress ,  and the overalls, essentials but of  incisive impact, in addition to cocktail dresses and  grande soirée gowns.

Rigorous, of evident refinement and formal balance , the simplicity of composition is not a mere aesthetic matter, but also perceptive: rafia and silk for the white fabrics, silk web and metal for gold, silk piquet whose weft emulates the Baltic conifers for the reseda green, cady and leather for the ultra-violet, lasered organza for the black, enhance the garments in their tactile sensation. 

 

Inspiration: Amber road
Lenght: everthing
Sizes: slim to enhance feminine shapes creating original volumes
Colors: white, pearl grey, purple, bright green, burgundy, black
Fabrics:raffia, silk, piquet, cady, leather

Share :